A una vacanza sedentaria, legata alla stessa spiaggia e allo stesso panorama preferite un’avventura itinerante, dove l’orizzonte non è mai lo stesso? Scegliete la nostra gita turistica in barca all’Elba per trascorrere il tempo libero all’insegna della libertà, tra i paesaggi incantevoli dell’Arcipelago Toscano e lungo le rotte percorse da delfini e balenottere.

Diario di bordo di 7 giorni di Corso di navigazione a vela d’altura nel Mar Tirreno tra Malta e Sanremo sull’imbarcazione da regata Aurora (Canard 41). Non una crociera di piacere, ma un'esperienza di vita che difficilmente si potrà dimenticare. Dopo essere arrivati a Malta, davanti alla barca, iniziamo a mettere a posto l'imbarcazione, carichiamo i bagagli,  andiamo a fare rifornimento per la settimana e la ormeggiamo al molo galleggiante dello YC Malta per consentirci di caricare agevolmente la cambusa che una parte del gruppo era andata a fare. Uno sguardo ancora al meteo.  Siamo pronti a salpare.

A Capodanno siamo tradizionalmente propensi a scegliere la montagna, ma festeggiare l’anno nuovo a bordo di una barca a vela può rivelarsi un’esperienza stimolante e originale.

Il Golfo dei Poeti e Portovenere situati nell’estremo lembo della Liguria orientale, dove nelle vicinanze sorge la città della Spezia, tra l’azzurro del mare e la lussureggiante natura della costa. Si affacciano nel Golfo dei Poeti con i suoi borghi di straordinaria bellezza come Portovenere, Le Grazie, Lerici, Tellaro, Fiascherino e le affascinanti isole della Palmaria e del Tino.

Nel preparare un week end o una settimana di crociera in barca a vela una particolare attenzione merita il bagaglio che ci porteremo a bordo. Prima di tutto bisogna scegliere una borsa morbida che una volta vuotata del contenuto possa diventare facilmente stivabile, andrebbe riempita con magliette t-shirt, pantaloni corti e lunghi, calze, maglione, felpa di pile e ricambi di abbigliamento intimo.

Un’altra opportunità di prendere confidenza con scotte, timone, turni di notte sono le navigazioni d’altura. Una formula di sicuro impatto per l’allievo che con un full immersion si trova a confrontarsi con tantissimi aspetti di questo tipo di navigazione.

La regola che vige a bordo è un vecchio adagio che recita: “niente programmi, niente problemi” , il che non significa andare allo sbaraglio ma lasciarsi andare e non fare della destinazione la nostra ossessione. Le condizioni metereologiche possono mutare e si potrebbe essere costretti a cambiare meta o ancora peggio restare fermi in porto per uno o più giorni.

Quella della navigazione è una attività complessa che per essere condotta in modo sicuro richiede conoscenze tecniche, esperienza, tanto tempo e soprattutto tanta passione per il mare e le imbarcazioni a vela.

Immaginate di svegliarvi nel silenzio più totale al massimo si può sentire un gabbiano in lontananza, di saltar giù dalla cuccetta e salire in coperta. Siete soli in una baia dalle acque così cristalline, che sul fondo, oltre a banchi di pesci piccoli colorati, potete chiaramente distinguere l'ombra dondolante della barca a vela cullata dalla risacca.

Ecco, finalmente uno spiraglio di tranquillità! Il telefono ha appena smesso di squillare, l’ultima email della giornata è stata appena spedita, è il momento giusto per concedersi una boccata d’aria virtuale sui vari social network e vedere cosa succede nel mondo.

Pagina 1 di 3
FaLang translation system by Faboba

Da Skipperclub.it desideriamo informarLa che il nostro sito usa cookie di terze parti per misurare e analizzare la navigazione dei nostri utenti, al fine di fornire prodotti e servizi di interesse per voi. Utilizzando il nostro sito web si accetta questa politica e il consenso per l'uso dei cookie. È possibile modificare le impostazioni o avere maggiori informazioni.